Letto: 57

Gli adolescenti amano le sfide: ecco quanti sono quelli che praticano le scommesse sportive

Identikit del giocatore medio italianoIl fenomeno delle scommesse sportive online sta prendendo sempre più piede nel nostro paese. Basta considerare solo i dati dello scorso giugno per rendercene conto: i Monopoli di Stato hanno evidenziato infatti che online sono stati giocati 176 milioni di euro, mentre nelle agenzie locali meno di 127 milioni. Questi dati rivelano un aumento non indifferente delle quote giocate sul web, che a giugno 2014 si aggirava intorno ai 110 milioni.

Un fattore importante, che ci fa capire quanto cresca a dismisura il numero di persone che preferisce giocare direttamente da casa, o dall’ufficio, piuttosto che recarsi fisicamente in un’agenzia. E per la prima volta, quest’anno, le scommesse sportive giocate online superano quelle in sede. Ma chi sono i protagonisti di queste giocate?

Chi si diverte principalmente con le scommesse sportive?

La risposta è piuttosto semplice visto che è abbastanza chiaro che sono gli uomini a seguire maggiormente gli eventi sportivi.

Ciò che potrebbe invece sorprendere maggiormente è la percentuale dei giovani, di età compresa tra i 14 e i 19 anni, che vengono sedotti dai giochi d’azzardo: ben il 25% di essi si diverte con le scommesse sportive online e offline, secondo un’indagine Nomisma svolta in collaborazione con l’Università di Bologna su un campione di 14.000 studenti delle scuole secondarie di secondo grado italiane, mentre il 20% dei giovani sarebbe principalmente attratto dai giochi di abilità online.

Un’ipotesi sull’aumento dei giovani che si dilettano con il calcio scommesse e i giochi d’azzardo

Di fronte a questa ricerca, è possibile ragionare sui motivi che legano un ragazzo a questo tipo di gioco e come mai tra i suoi interessi spicchi proprio quello legato alle scommesse sportive.

L’uso di internet e la possibilità di accedervi anche da tablet o smartphone, potrebbe essere una risposta, unita anche ad un discorso di passione sportiva, prima fra tutte quella per il calcio, che si conferma essere lo sport più giocato: lo scorso anno, infatti, il calcio scommesse ha garantito il 68% della raccolta.

Insieme alla fruibilità sempre maggiore della rete e all’interesse per lo sport, c’è da considerare che l’adolescenza è forse la fase in cui i ragazzi sono attratti da tutto ciò che è rischio, pericolo, fato, fortuna e per questo in molti sposano l’idea di poter giocare qualche euro, nella speranza di una buona vincita, comodamente dalla propria abitazione, durante la pausa compiti, insieme ad un amico per esempio, o durante una gita scolastica o una vacanza.

Queste sono solo ipotesi ovviamente, ma forse la possibilità di fruire quasi ovunque della rete, l’opportunità di avere più mezzi a disposizione per giocare (non solo “fisici” come tablet e smatphone, ma anche lato software, come app dedicate che velocizzano e rendono più gradevoli le interazioni da mobile) e una maggiore disponibilità economica, potrebbero spiegare in parte l’incremento dei giocatori interessati ai siti di scommesse online e soprattutto la quantità dei giovani giocatori, come emerge dall’indagine Nomisma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *