Letto: 125

Leovince, il brand che dà voce alle moto

Il segreto del successo è spesso, in realtà, una combinazione di vari fattori, in cui non manca un pizzico di fortuna; quando però si combinano in modo sapiente tradizione e innovazione, mettendo insieme utilizzo delle tecnologie più moderne per la progettazione, un team di ingegneri e tecnici altamente qualificati, fasi di creazione artigianale a mano e materiali di alta qualità, i risultati non possono che essere positivi. E per capire di cosa parliamo basta dare un’occhiata ai prodotti finiti, proposti anche dai siti specializzati come Omnia Racing, che permettono di scoprire tutto il valore e l’eccellenza delle soluzioni proposte da Leovince per chi intende dare un nuovo suono alla propria moto.

Una lunga storia. Il marchio LV ha fatto la storia stessa della passione per le due ruote sin dal 1954, anno in cui si apre ufficialmente lo stabilimento di Monticello d’Alba, in provincia di Cuneo, in cui viene avviata la produzione di scarichi per moto, inizialmente intesi solo come pezzi di ricambio per motociclette con motore a 2 e 4 tempi. In questi sessantadue anni, il brand è riuscito a imporsi come una vera e propria icona per intere generazioni di motociclisti, ampliando anche la produzione a moto e scooter, incluse le custom.

Saper scegliere. Oggi, tornando alla storia attuale, tutte le soluzioni griffate dalla LV sono omologate e dotate di un cosiddetto db-killer, che comunque può anche essere escluso, a seconda delle esigenze e dei gusti del centauro; dal punto di vista produttivo, le varie parti sono realizzate utilizzando materiali innovativi come l’acciaio inox AISI 304, mentre per le saldature si segue la procedura a TIG, che consente di ottenere un aumento della resistenza meccanica e un miglior effetto estetico, tecnica che viene utilizzata anche per fissare la staffa alla moto, così da garantire stabilità e durata dell’impianto di scarico. Come dicevamo più su, un modo per fondere passato e futuro, tenendo anche fede al genio inventivo e costruttore di Leonardo da Vinci, scelto non casualmente come nume ispiratore dell’azienda, a partire dallo stesso nome, in quanto modello di passione per l’ingegneria e creatore in prima persona di dispositivi che sono sia meccanicamente funzionali che qualitativamente belli e artistici.

Sguardo al catalogo. Le ultime novità proposte da Leo Vince per questo 2016 si chiamano Factory S ed LV One Evo. Il primo prodotto rappresenta un modello esclusivo e performante di scarico, disponibile in due versioni completamente rinnovate, che si differenziano innanzitutto per il materiale di costruzione: il Factory S in acciaio inox inox AISI 304 con saldature a TIG e la coppa in carbonio, con le caratteristiche finiture curatissime e un originale logo impresso con marcatura laser che emerge in rilievo da un’impronta scavata nel corpo della marmitta; nel Factory S in carbonio, invece, il logo viene applicato con un adesivo fustellato in alluminio, in grado di resistere alle alte temperature. LV One Evo è invece la dimostrazione concreta di come si possa coniugare lo stile classico e la necessaria modernità in un unico prodotto, anche in questo caso proposto in due varianti: la prima è realizzata in acciaio inox AISI 304 sabbiato e coppa in carbonio, mentre la seconda ha tonalità più scure e “dark”, completamente in carbonio, e stessa differenza nel logo descritta per l’altro modello. Per consentire l’applicazione sui vari tipi di modo, inoltre, LeoVince propone scarichi in versione slip-on (solo terminale) e full system (gruppo completo), così da facilitare l’installazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *