Letto: 70

Investire in azioni: le cose a cui fare attenzione e quelle più convenienti

Scegliere se investire in azioni e in quali azioni investire nel 2016 è un’operazione particolarmente difficile. Reperire informazioni per tracciare un andamento attendibile per orientarsi sul mercato azionario infatti è complicato.

Analizzando gli andamenti dei mercati azionario 2016 è possibile individuare quali sono le azioni più convenienti: in particolare dall’inizio del 2016 molti azionisti hanno investito nelle Poste Italiane, gruppo caratterizzato solidità pluriennale.

Gli analisti sono concordi sulla relativa sicurezza degli investimenti nel settore delle Poste. Un altro settore del mercato azionario interessante è quello legato alle Ferrovie dello Stato: nel corso del 2016 questo Ente notoriamente pubblico ha dichiarato di voler andare incontro ad una parziale privatizzazione, un’azione che assomiglia a quella messa in atto già dalle Poste Italiane.

Anche le azioni Ferrari dai primi mesi dell’anno restano in cima alle azioni migliori da acquistare: sono vendute sia negli Stati Uniti che in Italia: infatti da quest’anno la Ferrari viene quotata anche a Piazza Affari, a seguito della presentazione della domanda da parte della Ferrari stessa.

L’ENEL rappresenta una ditta che gli intenditori stanno tenendo d’occhio, poiché pare che nel 2016 l’Impresa, oltre a investire nel settore ecologico, grazie alla distribuzione degli utili dell’anno in corso potrebbe essere appetibile nei prossimi mesi.

Infine anche la Volkswagen sembra essere soggetta ad un ritorno di fiamma. Il settore dell’automobile è stato investito dalla crisi per anni, in seguito allo scandalo che ha comportato la precipitazione dei titoli. Da questi ultimi mesi però sembra essere in atto una ripresa che spinge molti azionisti ad investire proprio nel momento di rialzo per poi godere in futuro dei veri benefici. Per capire quando acquistare un titolo bisogna tenere sotto controllo l’andamento dei titoli: è consigliabile acquistare i titoli azionari quando il valore del titolo stesso è in aumento: lo scopo è rivenderlo in breve tempo per ottenere un guadagno. Un’altra strategia è quella di acquistare azioni in ribasso ma che sono oggetto di previsioni ottimistiche di ripresa da parte dell’azienda.

Investire resta comunque un rischio: per evitare di incappare in perdite cocenti, il consiglio di siti specializzati come investire24, è importante seguire la regola della diversificazione dei titoli, diminuendo i rischi dell’essere esposti alle oscillazioni del mercato azionario. Infine bisogna ricordare che gli investimenti a lungo termine sono più sicuri ma possiedono una scarsa percentuale di guadagno, mentre gli investimenti a breve termine sono molto più redditizi ma hanno un grado di pericolo maggiore.

Tenere d’occhio le oscillazioni del mercato può aiutare a capire dove indirizzarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *