Letto: 102

I vantaggi delle calze tecniche a compressione

In questo articolo vedremo quali sono vantaggi dell’uso delle calze a compressione, grazie alle preziose informazioni e suggerimenti che ci ha dato lo staff Tecnosport, azienda bresciana che si occupa di produzione calze tecniche.

Le calze tecniche a compressione sono elementi progettati appositamente per il running e per altri sport di endurance come il ciclismo. Queste calze si adattano alla pressione del polpaccio e non comprimono la caviglia, lasciandole piena libertà di movimento. La pressione graduale esercitata dalla calza tecnica sul polpaccio, decrescente verso la parte alta della gamba, ha l’obiettivo di facilitare il ritorno venoso del sangue dai polpacci, affinché possa riossigenarsi e ritornare ai muscoli privato delle tossine originate dall’allenamento aerobico intenso. Queste calze tecniche sono lunghe quasi fino al ginocchio, sono molto attillate e per la loro realizzazione vengono impiegati tessuti composti da fibre Hi-tech, caratterizzate da una componente elastica predominante. Questo ritrovato della tecnologia applicata allo sport, non fa altro che sfruttare alcuni principi basilari di cui si avvale la medicina, quale l’impiego delle calze tecniche contenitive nel trattamento dei problemi circolatori. I vantaggi che derivano dall’uso di queste calze tecniche sono tanti e vanno dal miglioramento della circolazione, ad una maggiore ossigenazione del sangue, passando per la riduzione sensibile dell’affaticamento muscolare e per i tempi di recupero che divengono più rapidi. Ovviamente, tutti i vantaggi elencati concorrono nel generare tempi cronometrici migliori e performance più soddisfacenti.

I vantaggi che derivano da un uso costante delle calze tecniche da running

Le calze tecniche a compressione devono essere utilizzate dall’atleta con costanza, affinché possano agire stabilmente sulla circolazione e migliorarne il ritorno venoso. Oltre a tutti i benefici derivanti da una migliorata circolazione, questo prodotto sportivo ha la caratteristica di agire sul metabolismo dello smaltimento dell’acido lattico, che inficia la performance accumulandosi nei muscoli e favorendo crampi ed indolenzimento e peggiorando la capacità di recupero dell’atleta. La mancata giacenza del sangue nei tessuti muscolari e la continua ossigenazione del liquido ematico indotta dall’uso delle calze tecniche, libera l’organismo da una buona quantità di tossine. Queste tossine sono responsabili della fatica e del rallentamento della contrazione muscolare, che cala in maniera graduale finché non compaiono i crampi. Per mostrare pienamente la loro efficacia, le calze tecniche devono calzare alla perfezione, senza risultare troppo strette. Le calze tecniche da running, inoltre, devono mantenere sempre inalterata la loro caratteristica fondamentale, che consiste nell’aderire alla gamba in maniera decrescente partendo dal basso verso l’alto: ad una compressione più importante della zona inferiore dell’arto, deve corrispondere una compressione minore della parte superiore del polpaccio. In caso contrario, la circolazione verrebbe ostacolata dall’elastico posto al di sotto del ginocchio.

Le calze tecniche e gli infortuni

Agevolando il riflusso del sangue verso il cuore, le calze tecniche a compressione agiscono indirettamente sul pericolo di incappare in infortuni muscolari o tendinei. In mancanza delle calze, infatti, l’aumento della pressione sanguigna nei tessuti muscolari delle gambe, determina una minore ossigenazione del sangue con conseguenti sensazioni di affaticamento e pesantezza. Con l’insorgere della fatica, aumenta anche il rischio concreto di incappare in infortuni quali contratture, stiramenti e tendiniti. Tali infortuni sono indotti dalla minore contrattilità muscolare, che decade in relazione alla crescente dilatazione venosa dei muscoli interessati dallo sforzo. In definitiva, le calze tecniche a compressione rappresentano un valido aiuto per il miglioramento delle prestazioni e per l’abbattimento del pericolo di incappare in infortuni di media entità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *