Ecografi, le novità sui dispositivi in commercio (e quelli in arrivo)

L’ecografia, nel corso di questi anni, è diventato uno degli esami più frequenti e utili per fornire una diagnosi rispetto a una patologia o un disturbo da cui siamo afflitti, perché consente di  visualizzare una buona parte degli organi e dei tessuti del nostro corpo, sia in fase diagnostica che nelle fasi precedenti o successive di un intervento.

Il suo utilizzo è ormai di routine, infatti, in ambito internistico, chirurgico e radiologico: si va dalle indagini di base in caso di sospetta massa tumorale, di attacco ischemico transitorio, di traumi o di TIA per organi come tiroide, cuore, mammella, vasi sanguigni, ghiandole salivari, apparato urogenitale; e si prosegue con le indagini più specifiche per verificare lo stato di avanzamento della gravidanza o di patologie come ictus, tumore alla vescica o problemi all’apparato muscolo-scheletrico, fino ad arrivare a vere e proprie indagini specialistiche, soprattutto in caso di insufficienza renale, tumori o lesioni all’apparato gastrointestinale e per usi in pediatria.

Continue reading “Ecografi, le novità sui dispositivi in commercio (e quelli in arrivo)”

Il problema della calvizie e l’autotrapianto di capelli

I capelli sono da sempre il pallino di migliaia di uomini in tutto il mondo e rappresentano una delle più potenti forme di espressione, oltre che di seduzione, sia per l’uomo sia per la donna.

E’ universalmente riconosciuto che capelli, occhi e lineamenti del viso sono a tutti gli effetti le prime cose che presentiamo agli altri quando ci presentiamo e quindi la perdita dei capelli rappresenta molto spesso un grave problema. La perdita dei capelli, chiamata tecnicamente alopecia androgenetica o calvizie, è associata alla perdita di personalità e sicurezza che si riflette nella vita sociale, personale e lavorativa, creando disagi, malumori e una sgradevole sensazione di inadeguatezza.

Continue reading “Il problema della calvizie e l’autotrapianto di capelli”

Il supporto delle stampanti 3d per il settore medico

Già da qualche anno, si sono affacciate dapprima nelle università e ora sul mercato, le stampanti 3d. Parliamo di una nuova tecnologia, nata nel 1986, ma solo dopo 15 anni è riuscita ad uscire dalla fase sperimentale per passare ad un pubblico vasto. Non sono mancati quindi gli esperimenti in ogni campo: alimentare, edilizio, design e ora in campo medico. Tramite questa tecnologia che è la normale evoluzione della classica stampa in 2d, il macchinario riesce a realizzare con una precisione impensabile, oggetti plastici, andando a modellare la fibbia plastica diffondendola sulla struttura.

In campo medico e nella riabilitazione era solo questione di tempo, e gli utilizzi sono fioccati dando una ventata di freschezza in vari campi della medicina. Infatti, il problema più grande è sempre stato per qualunque medico, combattere la normale diversità anatomica, e riuscire ad adattare protesi o “Pezzi” mancanti, adattandoli al corpo del paziente.

Continue reading “Il supporto delle stampanti 3d per il settore medico”

Il perchè di una dieta sana per i malati di IRC

Non a tutti è consentito lasciarsi andare a pasti abbondanti e “golosi”, anche se uno strappo alla regola a tavola ogni tanto bisognerebbe anche concederselo. E’ fuori di dubbio che la salute del nostro corpo dipende, in parte, anche dal tipo di alimentazione che seguiamo e dall’apporto calorico e nutritivo che cerchiamo di fornire, giornalmente, al nostro organismo.

Continue reading “Il perchè di una dieta sana per i malati di IRC”